Le macchine Fresatrici

Macchine fresatrici

La fresatura è l’operazione che consente il distacco del truciolo tramite un utensile rotante a facce taglienti multiple (frese) o singole (coltello) montato su apposite macchine chiamate fresatrici.

Contrariamente a quanto accade nell’alesatura e nella foratura, nell’operazione di fresatura la superficie di lavoro può non essere ortogonale all’asse dell’utensile, permettendo la lavorazione di superfici piane o sagomate.

Fresatrice universale a banco fisso
Fresatrice universale a banco fisso

Attraverso la fresatura, utilizzando tipi di fresatrici e metodi di lavoro diversi, è possibile eseguire scanalature, lavorazioni di superfici curve, fresatura di spallamenti retti, esecuzione di cave o spianature. La fresatura consente di ottenere una buona finitura superficiale (il pezzo può essere poi ultimato con una sola passata) e di riprodurre i profili più svariati per un numero indefinito di volte.

Le fresatrici sono macchine utensili adatte per lavorazioni con asportazione di truciolo, caratterizzate dall’impiego di utensili rotanti a taglienti multipli, chiamati frese. Sono adatte a lavorare superfici piane, cilindriche, coniche, elicoidali, scanalature e incavi. Il moto di lavoro dell’utensile è sempre una rotazione intorno al proprio asse, mentre il pezzo ha un moto di traslazione o di rotazione combinato.

I diversi moti in una fresatrice
I diversi moti in una fresatrice

La maggior parte delle fresatrici è dotata di un solo mandrino, ma ne esistono anche a mandrino multiplo, chiamate plurimandrino. Quelle con un solo mandrino possono a loro volta essere dotate di speciali alberi portafrese, che consentono il contemporaneo lavoro di più frese impegnate su superfici diverse.

Tipi di fresatrici

Le fresatrici possono essere orizzontali, verticali, speciali, automatiche, universali.

Fresatrici orizzontali

Sono così chiamate perché hanno l’asse del mandrino orizzontale e sono le più diffuse. La tavola porta pezzo, disposta sotto il mandrino, è dotata di moto di alimentazione trasversale e verticale. In molte fresatrici orizzontali, tutti i moti sono comandati da un solo motore elettrico, attraverso un complesso sistema di trasmissione.

Fresatrici verticali

Hanno il mandrino disposto verticalmente. La tavola porta pezzo è dotata di moto di avanzamento e scorre su due serie di slitte perpendicolari. La testa che porta il mandrino è a sua volta scorrevole su guide verticali che le consentono i moti di avvicinamento.

Fresatrici speciali

Sono adatte per lavorazioni particolari, come la realizzazione di chiavi e chiavette, intagli, scanalature e cavità in genere. La testa porta fresa è montata su un carrello azionato da un sistema
biella-manovella che consente lo spostamento longitudinale con moto rettilineo.

Fresatrici universali

Si chiamano fresatrici universali quelle che riuniscono le funzioni delle fresatrici orizzontali e di quelle verticali. Nelle fresatrici universali la tavola porta pezzo può anche ruotare.

Fresatrici automatiche a controllo numerico

Sono impiegate per la riproduzione di profili o superfici molto complesse. Le fresatrici automatiche sono munite di una punta tastatrice che si mantiene sempre aderente al modello (frese a copiare), guidando nei suoi movimenti l’utensile fresa.

Fresatrice a copiare a CNC
Fresatrice a copiare a CNC